ANPI - ANPPIA Comitato Provinciale di Bologna

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
...resistere non invecchia!

L'ANPI di Bologna sul caso Labas

E-mail Stampa PDF

L’ANPI provinciale di Bologna non è indifferente a quanto è accaduto e sta accadendo in città in merito al centro sociale Làbas. I giovani e le giovani del Làbas avevano occupato un luogo significativo per la storia della Resistenza a Bologna: quella era la sede della caserma delle Brigate nere tra il 1943 e il 1945, un luogo di tortura e di morte di partigiani e antifascisti, un luogo che i partigiani del battaglione Busi della 1ª brigata Irma Bandiera avevano restituito alla libertà e alla città di Bologna il 21 aprile 1945.

Il Làbas aveva voluto ricordare i fatti tragici della dominazione fascista e la lotta partigiana in una targa inaugurata all’interno del centro sociale, affinché la città non perdesse un pezzo della sua memoria. Aveva inoltre dato vita a progetti di carattere sociale, culturale e di integrazione, rivolte agli “ultimi” al fine di ammortizzare le diseguaglianze sociali, e che avevano ricadute positive anche sul quartiere e sulla città.

Esperienze che meritano ogni possibile sforzo alla ricerca di una soluzione condivisa.

L’ANPI di Bologna auspica dunque che venga individuata una soluzione alternativa adeguata per consentire al Làbas di proseguire nelle sue attività sociali e auspica altresì che la targa che ricorda la Resistenza apposta nei locali dell’ex caserma venga preservata in futuro e, anzi, valorizzata dall’amministrazione e dalla proprietà come parte della memoria di Bologna.

per il Comitato Provinciale dell'ANPI di Bologna

il Segretario Provinciale

Ermenegildo "Arno" Bugni

 

Addio Luciano Guerzoni

E-mail Stampa PDF

Il Comitato provinciale di Bologna condivide con tutta l'ANPI questo momento di grande dolore per la scomparsa di Luciano Guerzoni, vicepresidente vicario nazionale.

Ricordiamo con affetto e stima profondi Luciano, dirigente di grande valore, attento e capace organizzatore, fine politico. Ricordiamo i suoi interventi puntuali in occasione dei congressi e degli altri incontri di livello nazionale, l'attenzione e la cura che ha sempre dimostrato nei confronti del Cooordinamento regionale dell'ANPI e del Comitato provinciale di Bologna, che ha avuto il privilegio di averlo come ospite gradito in conferenze di organizzazione, congressi e in momenti delicati della sua storia.

Come cittadini dell'Emilia-Romagna ricordiamo Luciano anche come apprezzato presidente della Regione dal 1987 al 1990 e come senatore della Repubblica.

Il suo sincero spirito democratico, le sue capacità di ascolto e di indirizzo, il suo tenere alti i valori dell'antifascismo e i principi della Costituzione, in cui ha sempre creduto e che ha sempre difeso, il suo amore per l'ANPI mancheranno a tutti noi.

Addio Luciano.


 

L'ANPI per l'accoglienza e la convivenza civile. Comunicato sulla situazione a Zola Predosa

E-mail Stampa PDF

L’ANPI provinciale di Bologna si associa alle affermazioni dell’ANPI di Zola Predosa circa la necessità di accogliere i 14 profughi in arrivo sul territorio comunale di Zola e vive con forte preoccupazione tutte le manifestazioni di chiara matrice razzista ed escludente.


ANPI

Sezione Alba Maldini Zola Predosa

COMUNICATO STAMPA
OGGETTO: ARRIVO PROFUGHI A ZOLA PREDOSA

L’ANPI di Zola Predosa, in merito all’arrivo di 14 migranti sul territorio comunale e alle polemiche correlate, dichiara in primo luogo che la solidarietà internazionale è un valore sancito dalla Costituzione Italiana, che una società aperta è una società forte e sana e che pertanto questi giovani, essendo inseriti in un progetto di accoglienza ben strutturato, sono i benvenuti.

L’ANPI di Zola Predosa, prende le distanze e condanna fermamente ogni dichiarazione razzista, sia che sia presentata sui “social”, sia che sia presentata durante la commissione consiliare del 2 agosto scorso. La nostra associazione trova irricevibile e indegna la comunicazione irresponsabile che incita all’odio e alla violenza e invita la cittadinanza a non raccogliere tali provocazioni che, disgraziatamente, provengono anche da consiglieri comunali e regionali che, a quanto pare, non percepiscono come il loro ruolo istituzionale li obblighi a portare avanti le loro idee senza agitare spauracchi e spaventare la popolazione con scenari apocalittici; allo stesso tempo, l’ANPI esprime preoccupazione per le tensioni che si sono manifestate in questi giorni e auspica che la progettualità espressa su questo gruppo di giovani possa essere proficua e rigorosa, nell’interesse di tutti.

L’ANPI ringrazia l’Amministrazione comunale di Zola per la pronta comunicazione in Consiglio comunale e la convocazione di una commissione in cui ha avuto possibilità di esprimersi chiunque abbia voluto: rintracciamo in questo atteggiamento la volontà di condurre una politica territoriale seria e responsabile, che esiga il rispetto delle regole da parte di tutti: ospiti e ospitanti.

Infine, consapevole che non tutti i migranti fuggono da conflitti, l’ANPI condanna la guerra come principale causa dei mali dell’umanità e auspica energiche politiche internazionali affinché si plachino i decennali focolai di guerra nel mondo.

Zola Predosa, 03/08/2017


Scarica il comunicato


Ultimo aggiornamento Venerdì 04 Agosto 2017 16:05
 

2 agosto 1980-2 agosto 2017

E-mail Stampa PDF

Come ogni anno l'ANPI di Bologna partecipa alla commemorazione delle vittime della strage del 2 agosto 1980.
Ci ritroviamo per il corteo dietro il nostro medagliere e il nostro striscione alle 9.15 in Piazza Nettuno.


Qui il programma completo promosso dall'Associazione Familiari Vittime della Strage del 2 Agosto e dal Comitato di Solidarietà alle Vittime delle Stragi: programma

Ultimo aggiornamento Venerdì 28 Luglio 2017 08:24
 

Ciao Adelmo

E-mail Stampa PDF


Si è spento Adelmo Franceschini, ex internato militare, a lungo dirigente dell'ANPI di Anzola e membro della presidenza onoraria dell'ANPI provinciale di Bologna.

L'ANPI di Bologna ricorda la sua grande umanità, il suo impegno costante in campo sindacale e politico, e la passione infaticabile con cui comunicava alle generazioni più giovani della sua i principi dell'antifascismo e della democrazia.

Ai familiari le più sentite condoglianze.



Sarà possibile dare un ultimo saluto ad Adelmo venerdì 28 luglio dalle 9.30 alle 10.45 presso l'ospedale di San Giovanni in Persiceto. Le esequie si terranno presso la cappellina del cimitero di Anzola alle ore 11.30.

Ultimo aggiornamento Mercoledì 26 Luglio 2017 11:06
 


Pagina 9 di 95
<<  Maggio 2018  >>
 Lu  Ma  Me  Gi  Ve  Sa  Do 
   6
  7  8  910111213
14151617181920
21222324252627
28293031   

ANPIbologna @ YouTube

ANPI Bologna @ instagram!

Banner

Banner
Banner

vieni a trovarci su Facebook

vieni a trovarci su Facebook


Ogni tempo ha il suo fascismo: se ne notano i segni premonitori dovunque la concentrazione di potere nega al cittadino la possibilità e la capacità di esprimere ed attuare la sua volontà. A questo si arriva in molti modi, non necessariamente col timore dell'intimidazione poliziesca, ma anche negando o distorcendo l'informazione, inquinando la giustizia, paralizzando la scuola, diffondendo in molti modi sottili la nostalgia per un mondo in cui regnava sovrano l'ordine, ed in cui la sicurezza dei pochi privilegiati riposava sul lavoro forzato e sul silenzio forzato dei molti. Primo Levi

Questo sito web usa i cookie per gestire l'autenticazione, la navigazione ed altre funzioni. Per saperne di più sui nostri cookies e come eliminarli, leggi la nostra Informativa.

Accetto i cookies da questo sito.

Informazioni sulla Direttiva e-Privacy