ANPI - ANPPIA Comitato Provinciale di Bologna

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
ANPI - ANPPIA Comitato Provinciale di Bologna

Oltraggio alla lapide dei partigiani Montanari, Gnudi e Benassi

E-mail Stampa PDF

Un vile oltraggio al cippo dei tre caduti partigiani Bruno Montanari, Coriolano Gnudi e Fernando Benassi, ubicato in via Due Madonne – angolo via Canova, è stato compiuto da sconosciuti nottetempo. Si tratta di un’azione di stampo fascista, camuffata con altro simbolo.

L’ANPI provinciale di Bologna si fa interprete dell’indignazione dei cittadini democratici e antifascisti invitando alla difesa dei valori che hanno restituito al nostro paese la libertà.


alt

Ultimo aggiornamento Giovedì 19 Maggio 2011 10:38
 

Congratulazioni a Virginio Merola

E-mail Stampa PDF

Caro Virginio,
a nome dell’ANPI di Bologna e di tutti  i cittadini antifascisti e democratici, mi congratulo per la tua elezione a sindaco, garantendoti la nostra piena collaborazione a tutte le iniziative che intenderai sostenere a favore dei valori della Resistenza e per la difesa della Costituzione.

William Michelini

 

Carlo Smuraglia: “il Governo ha oltrepassato ogni limite"

E-mail Stampa PDF

Roma, 12 maggio 2011

Ancora una volta, da parte di esponenti del Governo, si è oltrepassato ogni limite, con rinnovati attacchi alla Magistratura, con l'incredibile aggressione verbale nei confronti di una Magistrata della Procura della Repubblica di Milano, con la proposta di ridimensionamento dei poteri del Presidente della Repubblica,  con  correlativo aumento di poteri in favore del Governo, con riferimenti irrispettosi nei confronti della Corte Costituzionale e relative proposte di modifica, insomma con rinnovate ed esasperate manifestazioni di spregio nei confronti delle istituzioni di garanzia. Il tutto accompagnato dalla dimostrazione di una inequivocabile vocazione autoritaria e dall'incredibile proposta di una commissione parlamentare d'inchiesta sull'operato di alcuni settori della magistratura.

Ritengo che  queste dichiarazioni e proposte, assieme ai continui attacchi alla Costituzione, siano insopportabili per tutti coloro che hanno a cuore le sorti della democrazia e ritengono che una corretta convivenza civile non possa che fondarsi sul confronto e sul rispetto delle regole, delle istituzioni e delle persone, nonché su principi intangibili come quello della divisione dei poteri.

Valuterà il prossimo Comitato Nazionale dell'ANPI le iniziative che sarà  opportuno adottare affinché questo “Paese smarrito “ (nel quale, oltretutto, si plaude ad un imprenditore condannato per la morte atroce di otto lavoratori e si considera la sicurezza del lavoro come un “lusso” che il Paese non può permettersi) possa tornare ad essere quella democrazia fondata sul lavoro, sull'uguaglianza, sulla dignità che fu sognata dai combattenti per la libertà e realizzata da una Costituzione che, per i principi ed i valori che rappresenta, deve essere cara al cuore ed alla ragione di tutti gli italiani.                                       

 Il Presidente Nazionale dell'ANPI

                                            Carlo Smuraglia


 

Manifestazione 2 giugno

E-mail Stampa PDF

2 GIUGNO 2011: UNA GRANDE MANIFESTAZIONE PER LA REPUBBLICA E LA COSTITUZIONE

Noi, lo scorso anno a Milano, abbiamo festeggiato il 2 giugno con una grande manifestazione che affermava il legame indissolubile fra la Repubblica e la Costituzione, riconoscendo le loro comuni radici nella Resistenza, quale moto popolare di donne e di uomini che ha liberato il Paese dall’occupazione tedesca, dalla dittatura fascista e riunificato l’Italia.

La guerra di Liberazione e poi la proclamazione della Repubblica pongono un suggello al Risorgimento ed a una rinnovata unificazione del Paese, facendo riconoscere gli Italiani, non più e non solo in confini geografici, ma in valori e precetti comuni: quelli della Carta Costituzionale!

La Costituzione è base della nostra libertà e del nostro vivere civile.

In essa sono scolpiti i pilastri della nostra democrazia: o i diritti umani e sociali, la partecipazione della cittadinanza alla vita sociale e politica; o la passione egualitaria, cioè la passione verso i diritti di cittadinanza, egualmente riconosciuti a tutti. A partire dal diritto al lavoro e alla formazione, eliminando gli impedimenti e gli ostacoli e creando le condizioni al suo esercizio effettivo; o l’autonomia e la separazione dei poteri (legislativo, esecutivo, giudiziario), compreso quello dell’informazione; e la loro indipendenza, la loro laicità e l’equilibrio tra di essi.

La Costituzione è come un albero, radicato nella terra in cui nasce e cresce. Si può potarlo o innestarlo, ma non si può sradicarlo dalla sua terra, senza farlo morire.

Ultimo aggiornamento Martedì 17 Maggio 2011 16:47 Leggi tutto...
 

Sul processo per i fatti di Piazza della Mercanzia

E-mail Stampa PDF

 

Bologna, 12 maggio 2011

In occasione della prima seduta del processo a carico dei militanti di Forza Nuova, che nella notte tra il 14 e il 15 novembre 2008 aggredirono alcuni studenti antifascisti in Piazza della Mercanzia, l’ANPI Provinciale di Bologna esprime la sua più sentita vicinanza ai ragazzi vittime del pestaggio, e auspica in un esito positivo del processo. L’ANPI Provinciale ribadisce inoltre la sua più ferma condanna a episodi violenti di matrice nazifascista.

Per la Presidenza dell’ANPI provinciale di Bologna

William Michelini

 


Pagina 86 di 96
<<  Agosto 2018  >>
 Lu  Ma  Me  Gi  Ve  Sa  Do 
    1  2  3  4  5
  6  7  8  9101112
13141516171819
20212223242526
2728293031  

ANPIbologna @ YouTube

ANPI Bologna @ instagram!

Banner

Banner
Banner

vieni a trovarci su Facebook

vieni a trovarci su Facebook


Ritorneremo insieme qui dove ho trascorsi i giorni più densi della vigilia e ti indicherò i luoghi che abbiamo percorso sotto l'acqua, affamati e laceri, ma col cuore forte e l'animo sereno. Giampaolo Grosso "Paolo"

(studente universitario, nato nel 1920, morto a 24 anni, partigiano e commissario politico)

Questo sito web usa i cookie per gestire l'autenticazione, la navigazione ed altre funzioni. Per saperne di più sui nostri cookies e come eliminarli, leggi la nostra Informativa.

Accetto i cookies da questo sito.

Informazioni sulla Direttiva e-Privacy