ANPI - ANPPIA Comitato Provinciale di Bologna

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
ANPI - ANPPIA Comitato Provinciale di Bologna

Documento dell'Anpi provinciale sulla proposta di legge Fontana

E-mail Stampa PDF

Bologna, 11 luglio 2011


La proposta di legge (n.3442 approvata di recente in Commissione Difesa della Camera) è certamente un atto di ingiustizia e voluta distorsione della storia. L’elemento che stride è l’apertura al riconoscimento delle associazioni dei “combattenti” di Salò. L’ANPI chiede quindi alle Istituzioni che simili tentativi di revisionismo storico vengano respinti con decisione e cancellati.

Ribadiamo che i partigiani e repubblichini di Salò non possono in nessun caso essere collocati né sullo stesso piano storico né sullo stesso piano morale. Questo non è che l’ultimo maldestro tentativo di riabilitare un regime sanguinario e violento, confidando sulla poca memoria storica del Paese.

Lo stesso 29 marzo c.a. il senatore Cristiano de Eccher ha presentato un ddl per abolire la norma Costituzionale che vieta la riorganizzazione sotto qualsiasi forma del disciolto partito fascista, sintomo questo di uno strisciante ritorno a sentimenti nostalgici di vecchia memoria che decisamente riteniamo fastidiosi e inopportuni.

Il nostro Paese ha vissuto sotto il fascismo una delle sue pagine più nere e tragiche.

Lo strumento che ci ha trasformati in democrazia è la Costituzione, fondata sui valori dell’antifascismo, nata dalla Resistenza e da una lotta che ci è costata sangue e vite umane. Le Istituzioni quindi devono stare al fianco dell’ANPI e dei partigiani che si batterono per la conquista della democrazia.

L’ANPI chiede ai cittadini la solidarietà per continuare insieme a vigilare, onde preservare le conquiste di civiltà che la lotta della Resistenza ha dato a questo Paese.


Per la Segreteria

Gildo Bugni

 

Dichiarazione del Presidente Nazionale ANPI sull'esito dei referendum

E-mail Stampa PDF

"Una grande vittoria della democrazia"

Nonostante gli ostacoli, i tentativi di oscuramento e di depotenziamento dei referendum, i cittadini italiani hanno dimostrato, ancora una volta e con grande chiarezza, la volontà di riappropriarsi dei propri diritti fondamentali. Dal 13 febbraio ad oggi, si sono moltiplicate le dimostrazioni concrete di un forte desiderio, di una diffusa volontà di partecipazione, che fanno sperare bene per il futuro. Si apre ora una nuova fase della vita democratica del nostro Paese, alla quale confidiamo che daranno il loro contributo tutti coloro che hanno a cuore le sorti della democrazia, l’attuazione dei principi della Carta Costituzionale e l’effettività dei diritti civili, politici ed umani. L’ANPI non  mancherà di recare – come sempre - il proprio fattivo contributo.

Carlo Smuraglia

Presidente Nazionale ANPI

 

Oltraggio alla lapide dei partigiani Montanari, Gnudi e Benassi

E-mail Stampa PDF

Un vile oltraggio al cippo dei tre caduti partigiani Bruno Montanari, Coriolano Gnudi e Fernando Benassi, ubicato in via Due Madonne – angolo via Canova, è stato compiuto da sconosciuti nottetempo. Si tratta di un’azione di stampo fascista, camuffata con altro simbolo.

L’ANPI provinciale di Bologna si fa interprete dell’indignazione dei cittadini democratici e antifascisti invitando alla difesa dei valori che hanno restituito al nostro paese la libertà.


alt

Ultimo aggiornamento Giovedì 19 Maggio 2011 10:38
 

Commento del Presidente nazionale ANPI sull'esito dei ballottaggi

E-mail Stampa PDF

"Un successo, ma andiamo avanti"

C'è un entusiasmo, un'emozione diffusa, a fronte dei dati che ci provengono da tutta Italia, che non è possibile non condividere. Da queste amministrative esce un' indicazione fortissima e chiara, una volontà di cambiamento, che non riguarda solo la gestione delle città e delle provincie in cui si è votato, ma va molto al di là ed esprime un sentimento popolare lungamente atteso e che ora finalmente si manifesta. Ho scritto pochi giorni fa che il degrado e la deriva in cui sta precipitando il nostro Paese, avevano superato ormai il livello di guardia; e sottolineavo il fatto che, a fronte dell'indifferenza e della rassegnazione di molti, stavano emergendo molti segnali di volontà di riscossa.

Ecco, oggi, essi si sono manifestati, con una presa di posizione collettiva e popolare che non può non essere raccolta. C'è un forte desiderio di buona amministrazione, di correttezza, di moralità; ma c'è anche una forte volontà di ritorno ai valori di fondo, su cui si basa la nostra convivenza civile ed attorno ai quali è costruita la nostra Costituzione.

Leggi tutto...
 

Congratulazioni a Virginio Merola

E-mail Stampa PDF

Caro Virginio,
a nome dell’ANPI di Bologna e di tutti  i cittadini antifascisti e democratici, mi congratulo per la tua elezione a sindaco, garantendoti la nostra piena collaborazione a tutte le iniziative che intenderai sostenere a favore dei valori della Resistenza e per la difesa della Costituzione.

William Michelini

 


Pagina 86 di 97
<<  Ottobre 2018  >>
 Lu  Ma  Me  Gi  Ve  Sa  Do 
  1  2  3  4  5  7
  8  910111214
15161718192021
22232425262728
293031    

ANPIbologna @ YouTube

ANPI Bologna @ instagram!

Banner

Banner
Banner

vieni a trovarci su Facebook

vieni a trovarci su Facebook


La vita da partigiano è dura, molto dura e se uno non avesse la fede che abbiamo noi non la potrebbe fare certamente. Ludovico Ticchioni

(studente liceale, nato nel 1927, fucilato a 18 anni, partigiano, medaglia d'oro al valor militare)

Questo sito web usa i cookie per gestire l'autenticazione, la navigazione ed altre funzioni. Per saperne di più sui nostri cookies e come eliminarli, leggi la nostra Informativa.

Accetto i cookies da questo sito.

Informazioni sulla Direttiva e-Privacy