ANPI - ANPPIA Comitato Provinciale di Bologna

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
ANPI - ANPPIA Comitato Provinciale di Bologna

ANPI per il Giorno della Memoria 2018

E-mail Stampa PDF

In occasione del Giorno della Memoria l'ANPI nazionale ha realizzato cinque video sulle leggi razziali che, come ha chiarito la presidente nazionale Carla Nespolo, «rappresentano il volto vero del fascismo. E c'è un bisogno enorme di farle conoscere in particolare alle giovani generazioni. L'ANPI lo sente come un dovere e ha così realizzato questi cinque video con l'auspicio di una larghissima diffusione. Dobbiamo contrastare culturalmente la novella del fascismo “buono” che offende il Paese intero».

Autrice dei video è Silvia Folchi, presidente dell’ANPI provinciale di Siena.

I video sono stati pubblicati da "La Repubblica" al link: https://video.repubblica.it/cronaca/giornata-memoria-l-anpi-ripubblica-le-leggi-razziali-il-fascismo-e-un-crimine-1-la-scuola/295424/296042?video



Ultimo aggiornamento Venerdì 26 Gennaio 2018 23:30
 

Celebrazioni 21-25 aprile 2018 a Bologna

E-mail Stampa PDF

73° Anniversario della Liberazione

Celebrazioni nel Comune di Bologna

21 - 25 aprile

scarica il programma

alt


Programma ufficiale del Comitato provinciale della Resistenza e della Lotta di Liberazione per il 73° anniversario della Liberazione 21-25 aprile 2018:

- 21 aprile 2018 Liberazione di Bologna

ore 10 Piazza Nettuno: suono a festa della campana dell'Arengo; deposizione di corone alla lapide in ricordo dei Gruppi di combattimento e al sacrario dei caduti partigiani da parte dell'Associazione Nazionale Bersaglieri.

ore 10.45 Porta Mazzini: deposizione di corona alla lapide che ricorda l'ingresso del II Corpo d'Armata Polacco a Bologna il 21 aprile 1945.

ore 17 Piazza Nettuno: lettura collettiva del romanzo "L'Agnese va a morire" di Renata Viganò a cura di Brigata Viganò e Associazione PrendiParte.

 

- 24 aprile 2018

ore 15 Sala Borsa: inaugurazione della mostra di Antonella Cinelli "Ciò che resiste". La mostra sarà visitabile fino al 5 maggio.

ore 20: fiaccolata sui luoghi della Resistenza con ANPI Bologna e Associazione PrendiParte; ritrovo e partenza via Paolo Costa angolo via Murri.

 

- 25 aprile 2018 Festa della Liberazione

ore 9.45 Chiostro della basilica di Santo Stefano: deposizione di corone alle lapidi dei caduti in guerra.

ore 10.30 Piazza Nettuno: celebrazione ufficiale. Alzabandiera con picchetto militare d'onore e deposizione di corone al sacrario dei caduti partigiani e alla lapide ANEI. Interventi della presidente dell'ANPI di Bologna Anna Cocchi e dell'assessora regionale Emma Petitti.

ore 12 Giardino di Villa Cassarini (Porta Saragozza): deposizione di una corona alla lapide in memoria delle vittime omosessuali nei Lager nazisti.

ore 16.30 Piazza Maggiore: Gran ballo della Liberazione in collaborazione con le associazioni di ballo tradizionale bolognese.

Ultimo aggiornamento Venerdì 20 Aprile 2018 21:53
 

a Casalecchio torna Liberi di Resistere

E-mail Stampa PDF

Liberi di Resisteredal 20 maggio prossimo il Centro Sociale 2 agosto di Casalecchio di Reno ospiterà la 7^ edizione di Liberi di Resistere, che quest'anno è dedicata alla Resistenza curda nella regione autonoma del Rojava.

In un ideale "ponte" tra vecchie e nuove resistenze la festa alterna linguaggi espressivi, momenti di festa e riflessione, sempre di alto livello: dal cinema de "Il Sole contro", documentario che ricostruisce la strage del 7 Luglio 1960 a Reggio Emilia presentato dall'autore, al teatro dei "Passaggi Partigiani" alla musica dei Capitan Jack and his Tunas, passando per un "ricco" DJSet e lo sport del Rojava PlayGround (torneo a sostegno della realizzazione di un parco giochi per bambini a Suruç), infine al libro-reportage de "Kobane dentro", presentato all'interno dell'incontro "Il sistema democratico di un popolo senza Stato: il Rojava" con la presenza dell'autore e di altre voci importanti.

Durante tutta la festa sarà attiva la cucina

Per i dettagli, clicca qui per la pagina dell'evento sul nostro sito e qui per andare al sito della sezione ANPI di Casalecchio di Reno, che organizza l'evento

Ultimo aggiornamento Domenica 15 Maggio 2016 15:45
 

70 ° Anniversario delle stragi nazifasciste di Ca Berna e Ronchidoso

E-mail Stampa PDF

Bologna, 25 settembre 2014

Comunicato stampa

70 ° Anniversario
delle stragi nazifasciste
di Ca Berna
e Ronchidoso


Il 27 e 28 settembre prossimi saranno ricordate le stragi nazifasciste avvenute nel settembre del  1944 a Ca’ Berna ed a Ronchidoso.
Si inizia con sabato 27 settembre alle ore 9 con la deposizione di corone al cimitero di  Vidiciatico, per seguire, alle ore 9,45, con il ritrovo a Ca’ Gianninoni per raggiungere in corteo il luogo dell’eccidio a Ca’ Berna.
Alle 10,30 Santa Messa a Ca’ Berna e alle 11 saluto del sindaco di Lizzano in Belvedere Elena Torri, con l'intervento di Gianluigi Amadei vice presidente dell'ANPI provinciale.
Alle ore 17 presso il cinema teatro “La Pergola” sarà presentato lo spettacolo teatrale dal titolo “Gli eccidi di Ca Berna e Ronchidoso: la storia, le testimonianze, il ricordo”, durante il quale Ivano Marescotti leggerà brani tratti dal libro di  Pier Giorgio Ardeni “Cento Ragazzi e un Capitano”,  con musiche dal vivo di Carlo Maver.
Domenica 28  settembre a Ronchidoso di Gaggio Montano, annuale raduno della Brigata Giustizia e Libertà ”Montagna” che prevede alle ore 10 la Santa Messa presso la chiesa di Ronchidoso ed alle ore 11 la manifestazione che si terrà presso il monumento alla Brigata con la partecipazione della  sindaco di Gaggio Montano Maria Elisabetta Tanari e gli interventi di Gianluigi Amadei e di Pier Giorgio Ardeni.

 

Ha vinto la Costituzione

E-mail Stampa PDF

Ancora una volta ha vinto la Costituzione, contro l'arroganza, la prepotenza, la mancanza di rispetto per la sovranità popolare e i diritti dei cittadini. Hanno usato tutti gli strumenti possibili, il denaro, la stampa, i poteri forti, gli stranieri; sono ricorsi al dileggio e alla diffamazione degli avversari, ma il popolo italiano non si è lasciato convincere e ha dato una dimostrazione grandiosa di maturità. Noi che abbiamo fatto una campagna referendaria rigorosa, sul merito, con l'informazione e il ragionamento, siamo felici e orgogliosi di questo successo. Ora finalmente si potrà pensare ad attuare la Costituzione nei suoi principi e nei suoi valori fondamentali, per eliminare le disuguaglianze sociali, privilegiare lavoro e dignità della persona, per riportare la serietà, l'onestà e la correttezza nella politica e nel privato. Alle sorti del Governo provvederà il Presidente della Repubblica e noi ci rimettiamo alla sua saggezza. La cosa importante è che riprenda il confronto politico e democratico e che prevalga su ogni altra cosa la partecipazione dei cittadini. Questa è una vittoria anche dell'ANPI che tanto si è impegnata, ma è soprattutto una vittoria della democrazia e ripeto, con forza, della Costituzione. Mi auguro, inoltre, che si realizzi finalmente quella rigenerazione della politica, in senso politico ed etico, che è un'esigenza imprescindibile e indifferibile, per il rilancio del Paese e delle sue istituzioni, sulla base di un consenso diffuso e consapevole. Sarà un nuovo “patriottismo costituzionale “, di cui l'Anpi si farà promotrice e garante, a determinare le condizioni per il consolidamento e lo sviluppo del nostro sistema democratico.


Carlo Smuraglia
Presidente Nazionale ANPI

Milano, 5/12/2016


Grazie presidente Smuraglia per averci saputo guidare con mano ferma, pacatezza e dignità in questa lunga campagna referendaria. Grazie per la passione, il rispetto, il senso di appartenenza all'ANPI trasmessi ai dirigenti, agli iscritti e a tutta l'Associazione. Grazie per aver avuto coraggio e forza per tutti noi. Senza di te non ce l'avremmo fatta.

Ultimo aggiornamento Lunedì 05 Dicembre 2016 16:38
 


Pagina 7 di 96
<<  Giugno 2018  >>
 Lu  Ma  Me  Gi  Ve  Sa  Do 
      1  2  3
  4  5  6  7  8  910
11121314151617
18192021222324
252627282930 

ANPIbologna @ YouTube

ANPI Bologna @ instagram!

Banner

Banner
Banner

vieni a trovarci su Facebook

vieni a trovarci su Facebook


Le lapidi sono importanti, i monumenti sono importanti, ma il più grande monumento, il maggiore, il più straordinario che si è costruito in Italia, alla Libertà, alla Giustizia, alla Resistenza, all’Antifascismo, al Pacifismo, è la nostra Costituzione.
Teresa Mattei (partigiana, la più giovane eletta nell'Assemblea Costituente)

Questo sito web usa i cookie per gestire l'autenticazione, la navigazione ed altre funzioni. Per saperne di più sui nostri cookies e come eliminarli, leggi la nostra Informativa.

Accetto i cookies da questo sito.

Informazioni sulla Direttiva e-Privacy