ANPI - ANPPIA Comitato Provinciale di Bologna

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
ANPI - ANPPIA Comitato Provinciale di Bologna

Dignità della persona e libera rappresentanza sindacale

E-mail Stampa PDF

In occasione dello sciopero generale indetto dalla FIOM-CGIL per il giorno 28 gennaio a Roma, l’ANPI non può che ribadire la positività di ogni iniziativa tesa a sottolineare l’inscindibilità tra diritti e lavoro. Il dettato costituzionale in questo ambito è netto: dignità della persona, libera rappresentanza sindacale. Ogni manovra diretta a sovvertirlo è da condannare e contrastare.

L’ANPI fa un appello accorato - in presenza di una situazione politico-sociale al limite dell’esplosione e di una sempre più crescente involuzione antidemocratica - affinché tutti gli attori in campo, dalle forze politiche  a quelle sociali, a quelle industriali, al Parlamento, al Governo in primis, colpevole di un immobilismo senza precedenti, si assumano tutte le proprie responsabilità fino in fondo e giungano a misure il più ampiamente concertate su una vicenda, la FIAT, che non può essere risucchiata da antagonismi esasperati.

E’ in gioco la pelle di chi lavora, di chi ha il diritto di lavorare, oltre che l’economia del Paese.

LA SEGRETERIA NAZIONALE ANPI

 

Ancora un oltraggio alla Resistenza: imbrattata con svastiche e scritte naziste la sede dell'ANPI nazionale a Roma

E-mail Stampa PDF

 "Un gesto vile, il prodotto naturale del pesante clima di neofascismo che si respira in tutto il Paese. Clima alimentato anche da frequenti manifestazioni di revisionismo storico - spesso di iniziativa di amministrazioni pubbliche locali - che perseguono lo scopo di cancellare le radici civili dell'Italia: antifascismo e Resistenza.  

L'ANPI invita tutte le coscienze sensibili e responsabili a vigilare e ad impegnarsi fattivamente nel presidio e nella promozione di quei valori che, con la Lotta di Liberazione, hanno consegnato a tutti gli italiani un Paese civile e democratico".  

LA SEGRETERIA NAZIONALE ANPI   

 

Ultimo aggiornamento Sabato 22 Gennaio 2011 21:15
 

Oltraggiato il monumento alla Brigata Maiella

E-mail Stampa PDF

oltraggio al momunento brigata maiellaUn oltraggioso sfregio è stato commesso al monumento di via Barbacci – angolo viale Lenin – nei confronti dei macigni donati alla nostra città.

Il Comitato provinciale dell’ANPI denuncia l’ennesimo atto vandalico fascista perpetrato contro il monumento dedicato alla Brigata Maiella, decorata di Medaglia d’Oro al Valor Militare, e donato dai partigiani abruzzesi della Brigata al Comune di Bologna, i quali parteciparono alla Liberazione della città il 21 aprile 1945.

Ultimo aggiornamento Lunedì 29 Novembre 2010 11:43
 

Ancora un oltraggio alla Resistenza bolognese

E-mail Stampa PDF

Ancora una volta un luogo della memoria della città di Bologna è stato violato.

La corona di alloro posata nel corso della cerimonia per il 67° anniversario della chiusura del campo di prigionia, al "muro dei fucilati ignoti", sul lato esterno in direzione nord-est della recinzione di Caserme Rosse, con accesso da via di Saliceto è stata rimossa dal muro dove onorava ignoti caduti del secondo conflitto mondiale, passati per le armi, vittime dei nazifascisti.

La corona ora giace a pochi metri dal muro, distrutta, riversa a terra, con il nastro tricolore strappato ed i piedi della corona spariti,  fra l'erba del prato che costeggia il ramo cieco della vecchia via di Saliceto, che ora termina contro la tangenziale di bologna e l'autostrada A14.

Ultimo aggiornamento Sabato 22 Gennaio 2011 21:06 Leggi tutto...
 

L'ANPI di Bologna sui recenti atti di vandalismo nel quartiere Bolognina

E-mail Stampa PDF

L’Anpi provinciale di Bologna ricorda ai cittadini residenti nel quartiere Bolognina come sia necessaria la memoria sugli avvenimenti storici dell’antifascismo per i diritti e le libertà democratiche che lì si svilupparono particolarmente negli anni 1943-45.

I martiri di quella lotta, periodicamente ricordati e omaggiati nel quartiere con una corona, in modo frequente sono vilipesi da ignoti con atti vandalici indegni al vivere civile.

Facciamo appello quindi alla sensibilità dei cittadini lì residenti e alle forze dell’ordine per una maggiore vigilanza e ci aspettiamo nel merito un deciso e ufficiale intervento di biasimo da parte delle istituzioni e delle forze politiche che si richiamano ai valori della democrazia e della legalità.

Ultimo aggiornamento Sabato 22 Gennaio 2011 20:58
 


Pagina 90 di 97
<<  Giugno 2018  >>
 Lu  Ma  Me  Gi  Ve  Sa  Do 
      1  2  3
  4  5  6  7  8  910
11121314151617
18192021222324
252627282930 

ANPIbologna @ YouTube

ANPI Bologna @ instagram!

Banner

Banner
Banner

vieni a trovarci su Facebook

vieni a trovarci su Facebook


Grandi cose possono nascer da una risoluzione ferma, anche se di pochi. Duccio Galimberti

(avvocato, nato nel 1906, fucilato dai fascisti a 42 anni, membro del Partito d'Azione, organizzatore e comandante delle brigate Giustizia e Libertà in Piemonte, vice comandante del Comitato militare regionale piemontese, medaglia d'oro al valor militare)

Questo sito web usa i cookie per gestire l'autenticazione, la navigazione ed altre funzioni. Per saperne di più sui nostri cookies e come eliminarli, leggi la nostra Informativa.

Accetto i cookies da questo sito.

Informazioni sulla Direttiva e-Privacy